Ho scritto un libro

FiumediGennaio

Ho pensato centinaia di volte a questo giorno.
L’ho costruito nella mia testa, immaginando le parole giuste che avrei dovuto usare per scrivere questo post.
Ma adesso che quel momento è arrivato, le parole, che sono tutto ciò che fino ad ora mi aveva accompagnata in questa avventura, mi mancano.

Letteralmente.

E io non so davvero da dove cominciare.

Potrei scrivere di come, negli ultimi due anni e mezzo, mi sia buttata a capofitto in un progetto che ho sempre considerato lontano dalla mia portata perché troppo ambizioso.
Oppure potrei raccontare di quante volte io abbia pensato di mollare tutto, di concentrarmi solo sulle cose reali e tangibili, come il lavoro, la famiglia, la casa…e di lasciar perdere quel sogno talmente irraggiungibile da non farmi dormire la notte.

Ma che senso ha sognare, se non lo si fa in grande?

Mi sono ripetuta fino allo sfinimento “ma chi ti credi di essere?”, rispondendomi ogni volta che “se non ci provi il no è sicuro” (cit. di Giulia, mia sorella ).
 Così, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese, eccoci qui, alla fine ce l’ho fatta, e ho scritto quella storia che avevo voglia di raccontare da quando andavo al liceo.
E’ stato difficilissimo trovare il tempo per farlo (infatti ci ho messo due anni e mezzo), mi sono ritagliata dei piccoli spazi nelle pause che gli impegni di tutti i giorni mi concedevano, sono arrivata in fondo, e questa è per me una immensa soddisfazione.
Magari poi il romanzo è bello solo nella mia testa, e ci sarà pure qualche errorino qua e là (anche se l’ho riletto decine di volte), ma non importa, perché in questo momento sono dannatamente felice.
Felice di essere riuscita in un’impresa che per me era e rimane titanica.
Non riuscivo a decifrare la sensazione nello stomaco di questi giorni, fino a quando ho capito che si trattava di paura, di puro terrore. Perché va bene provarci, ma mica è facile lanciarsi così…però se ci penso bene mi accorgo che ho fatto una cosa che mi ha riempito di emozioni, che mi ha fatto, letteralmente, battere il cuore, e che mi ha dimostrato che non bisogna smettere di rincorrere i propri sogni.

Io ne avevo un grande nel cassetto, e vada come vada, so di essere riuscita a realizzarlo.

Ispirato ad una storia vera, o meglio, a personaggi veri che hanno contribuito a fare di me la persona che sono oggi, Fiume di Gennaio parla innanzitutto di un amore, anzi di più storie d’amore che si mescolano tra loro. L’amore tra un uomo e una donna in primis, e poi l’amore incondizionato dei genitori per i propri figli, quella forma sublime di amore che riesce in imprese impossibili. .

Ambientato tra i primi anni ’40 e i primi ’60, tra le coste del Mar Ionio e il Brasile, racconta le difficoltà di quel periodo, di emigranti che scappano dalla loro terra, di promesse mancate, di sofferenze che solcano il cuore e di quanto possa essere spietato il desiderio di vendetta.

Quei giorni in cui tutto ti sembra sbagliato, in cui ogni cosa sembra andare nella direzione opposta a quella che ti aspettavi. I momenti in cui tutto ciò che vorresti è restare sotto le coperte, lasciando fuori dal piumone quello che non fa parte di quel tuo piccolissimo mondo. Quelli sono i giorni giusti per scrivere. Per lasciarsi andare, per raccontarsi, perché, a volte, buttare fuori le cose che teniamo ben salde dentro di noi, fa davvero bene.

Se qualcuno avesse voglia di darmi la sua opinione, la versione iBook di Fiume di Gennaio è disponibile gratis su iPad e Mac, e la trovate a questo link.
Mentre la versione cartacea è inserita nel circuito “Il mio libro”.

Annunci

14 pensieri su “Ho scritto un libro

  1. Bellissimo libro che ti tiene incollato alle sue pagine da subito. Storia d’amore e di vita coinvolgente, intrigante e misteriosa. Il tipico libro per il quale rallenti la lettura per allontanarne la sua fine. Assolutamente da leggere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...