Giordano Mercante F/W 2013: freddo nordico e forme androgine

Giordano Mercante

Palazzi in acciaio e vetro che svettano come cime e si stagliano nei freddi cieli nordici.
Geometrie precise e pulite che disegnano e scolpiscono sagome dal sapore minimal, ma morbide e mai ingombranti.
La nuova collezione Autunno Inverno 2013 di Giordano Mercante è tutto questo, e molto di più: rappresenta l’esperienza tattile e visiva di un progetto, di un sogno che il giovane stilista ha voluto trasformare in realtà attraverso i suoi capi, e cioè quello di trasformare in abito quello che è lo stile architettonico dei paesi del nord europa.
Questa collezione parte dalla “linea a matita”, cioè una linea semplice, retta, pulita che accomuna capi che vanno dai top in jersey, alla gonna in velluto, passando attraverso gli abiti in panno di lana.

Il fascino della splendida Berlino, città meravigliosamente ricca di spunti e nuove idee per chi fa ricerca nel campo della moda, con i suoi negozi nascosti tra i sobborghi delle zone industriali, ha dato l’input a Giordano a spingersi oltre, affascinato dalla bellezza di questi piccoli tesori incastonati come perle in luoghi dove non ti aspetteresti mai di trovarli; queste boutique apparentemente lontane dal rumore del fashion business ma che racchiudono al loro interno ciò che di più vivo e innovativo c’è nella moda oggi. Capi di designer famosi, con pezzi incredibili e pazzeschi, frutto di grande ricerca, realizzati con materiali preziosi ed innovativi e dai prezzi proibitivi, ma defilati, in una zona industriale della città.

Per la stagione Autunno/Inverno 2013 2014 lo stile e il gusto di Giordano non si smentiscono, rimangono fedeli a loro stessi e alla linea delle sue passate collezioni, che hanno sempre quel gusto di selezione privata e assolutamente esclusiva di capi dalle linee sempre più minimaliste, ma con dettagli appena accennati che sembrano quasi volersi mimetizzare nella pulizia delle forme, il tutto confezionato con tessuti apparentemente poveri e grezzi, ma composti in realtà di fibre pregiate, come il cachemire, per esempio, mescolato tra le lane ed i cotoni.
Altro leitmotiv ricorrente dei pezzi di Mercante sono le finiture quasi inesistenti, gli orli lasciati a vivo, che creano questi giochi di fili di trama che cadono sul capo stesso e su chi lo indossa, aumentandone il movimento, valorizzandone la versatilità, come la sarta avesse scordato di terminare il suo lavoro, come se dopo le forbici il capo fosse stato quasi dimenticato, i punti della macchina da cucire che assemblano i pezzi vengono lasciati “lenti”, perché sarà poi il capo stesso a decidere quale forma definitiva prendere adagiandosi e adattandosi alla forme del corpo che lo indosserà.

Si crea così un’immagine solo apparentemente trasandata, per capi dai tagli sempre più sartoriali, la cui costruzione sfrutta un sapiente utilizzo dei volumi, a volte in sintonia, altre in contrasto con le linee del corpo.

Lane e cachemire, cotone e cachemire, jersey di lana e cotone, lana cotta, velluto, sono i tessuti che danno vita a questa nuova collezione, dal sapore un po’ freddo, di chiara ispirazione nordica, minimali nelle forme ma terribilmente accurati nella scelta dei materiali e nella costruzione di ogni singolo pezzo.

Ma le novità non finiscono qui, perché da questa stagione Giordano ha deciso di affrontare una nuova sfida, disegnando una linea maschile, in perfetta sintonia con quella femminile.
La linea uomo nasce da un profondo desiderio di sperimentazione, spinto anche dalle richieste continue di amici e conoscenti da sempre affascinati dai capi di Giordano e da quel loro fascino androgino e no-size che li rende perfetti sia per lui che per lei.
L’uomo Mercante, come la donna del resto, parla un linguaggio nuovo, semplice e pulito, fatto di pezzi basici creati con tessuti caldi per scaldarsi dal rigido freddo della stagione invernale, dove le lunghezze dei top aumentano, e quelle dei pantaloni si accorciano. Le t-shirt sono in panno di lana, le giacche in maglia e i pantaloni in felpa.
La linea che divide le due collezioni è davvero impercettibile, quasi non esiste, e questo è dato dalla natura della matita di Giordano, da sempre incline ai volumi e ai tagli maschili anche per i capi da donna.

L’intera collezione, sia maschile che femminile, nasce da un singolo pezzo, che è stato snaturato e riassemblato in modi e forme diverse, un capo iconico, e cioè la t-shirt girocollo, che è diventata la chiave per aprire le porte della creatività di Giordano, dando via allo studio e alla realizzazione di questi incredibili pezzi.

Ma quale sarà la prossima sfida di Giordano Mercante? Con quali effetti speciali ci stupirà nella prossima collezione? L’abbiamo chiesto a lui, che ci ha risposto così:
Le evoluzioni per chi fa il mio lavoro, sono la cosa più bella e stimolante per un designer. Ad oggi non sto ancora pensando a come crescerò, forse perché molto spesso i cambiamenti non si pianificano ma semplicemente accadono, e molte volte te ne rendi conto solo quando ci sei dentro e li stai già vivendo.”

La nuova superba collezione Autunno/Inverno 2013 2014 di Giordano Mercante la trovate online in esclusiva assoluta su onyou.it.

models: Federica Oliviero e Alessandro Zorzin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...