Scimmiette ammaestrate travestite da bambini

Avete guardato il video qui sopra? (Mi dispiace per la scarsa qualità, non ho trovato di meglio…)
Vi è piaciuto? Vi ha strappato un sorriso? Vi ha messo allegria?
Qualcuno probabilmente avrà anche pensato che i piccolini sono due fenomeni, “che spettacolo!”, “che meraviglia!”, “ma guarda come si muovono!”

Ecco, sarò controcorrente, sarò antipatica e bigotta, ma io l’ho trovato agghiacciante.
Non scherzo, lo penso davvero, non sono nemmeno riuscita a guardarlo tutto.

Naturalmente questo video sta spopolando in rete, ha avuto qualcosa come 400mila visualizzazioni, raccogliendo moltissimi consensi, e video di questo genere ce ne sono a non finire su Youtube…
Ma cosa c’è di umano nel vedere una bambina di 4 anni truccata come Christina Aguilera che si muove come Baby in Dirty Dancing? Cosa c’è di tenero nel guardare un bimbetto vestito come mio nonno, che finge di agitarsi alla vista delle movenze sexy della sua amichetta?
Niente di niente, per me.

Sguardi maliziosi e sculettamenti vari, insegnati ad arte da genitori e tutori su cui avrei molto da ridire, che cosa c’entrano con i bambini?
I bambini sono meravigliosi per la loro spontaneità, la loro purezza e innocenza, sono stupendi quando esprimono liberamente il proprio pensiero, quando se ne escono con ciò che passa loro per la testa, quando fanno casino con i giocattoli o ti fanno domande sul senso della vita.

Preferisco di gran lunga le treenni con la faccia impiastricciata di colore a tempera, che di cosmetici Lancome.
Trovo molto più emozionante un abbraccio sincero nel giardino dell’asilo, che una perfetta Presa del cavaliere sulla pista.
Mi commuovo di fronte a un coro gracchiante e stonato alla recita di Natale, non di fronte al piccolo Alessandro La Cava che canta Caruso su Canale 5.
Adoro le piccole ballerine della scuola di danza classica, che non indovinano un passo, che sbagliano il giro, e non abitano nemmeno lo stesso pianeta delle dirty dancer in erba che si vedono in TV e sul web.

Insomma, i bambini sono belli quando fanno i bambini, non quando vengono truccati come scimmiette da circo ammaestrate e vengono mandati ad ancheggiare su un palcoscenico o esposti come piccoli trofei nelle trasmissioni televisive…

Ora la mia domanda è: ma solo io la penso così? I milioni di telespettatori della Clerici e Gerry Scotti mi fanno credere di si.
Capisco che un genitore che si rende conto del talento del proprio figlio tenda ad incoraggiarlo, capisco anche la grande soddisfazione che lo stesso provi nel festeggiare il successo della propria genìa, ma a quale prezzo? Facendogli passare pomeriggi interi in palestra? Portandolo alle gare di ballo ogni domenica invece che al mare? Costringendolo partecipare a tutti i casting e provini possibili?

Ovviamente in tutto questo, un capitolo a parte andrebbe dedicato a tutte quelle madri senza cervello che costringono le proprie piccole a partecipare ai vari concorsi di bellezza…ma è un altro discorso, che merita secondo me una riflessione a sè.
Non affronto neppure l’argomento, perché vi giuro che mi fa stare male, mi limito a proporvi qui sotto un video sui concorsi di baby-bellezza americani, tanto per farvi capire quanto può arrivare ad essere stupido un genitore, quando intravede la possibilità di fare due soldi facendo la ceretta alle sopracciglia alla sua bambina di 3 anni..

Ah, quasi dimenticavo…una delle cose più insulse e ipocrite sono le patetiche giustificazioni di queste mamme e papà che vogliono farci credere che “ma è lui che lo vuole, è lei che ci chiede di farla stramazzare in palestra invece di andare a giocare con i suoi amichetti in cortile…”
MA CHI TI CREDE? Che pur di andare in prima serata su Rai 1 ti sei dimenticata di chiedere a tua figlia se le va veramente di farlo?

I bambini sono bambini, e non piccoli adulti.

Scusate lo sfogo, oggi ho avuto una brutta giornata, e questo video, ennesima testimonianza della stupidità umana che non rispetta i più deboli, ha acuito la mia acredine.

Annunci

4 pensieri su “Scimmiette ammaestrate travestite da bambini

  1. Sono pienamente d’accordo con te. Io detesto i programmi in cui i bambini scimmiottano gli adulti. Agghiaccianti, mostruosi, innaturali.

  2. No, non sei da sola a pensarla così. Agghiaccianti e patetici sono i genitori, comunque ( ad essere gentili). Quei poverini dei bimbi mi fanno solo una gran pena, perchè non hanno conosciuto un’infanzia diversa da quella che gli è stata imposta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...