La follia del pre-diciottesimo

Schermata 2013-04-27 alle 22.34.11

Ne hanno parlato tutti, ma proprio tutti…potevo astenermi dal dire la mia?
Naturalmente si, ma non ho saputo resistere.

Gira in rete da un po’ una aberrante tendenza battezzata pre-diciottesimo, si tratta in pratica della realizzazione (con annessa condivisione sui social) di video clip pseudo-d’autore che ritraggono gli oramai non più fanciulli in pose che definire sexy sarebbe davvero fuorviante.

Dopo aver sdoganato il tatuaggio e la chirurgia estetica come più ambiti tra i regali per il raggiungimento della maggiore età, molti ragazzini hanno deciso che per festeggiare la propria entrata nel mondo degli adulti (?), girare dei video con loro protagonisti, sia il meglio che si possa chiedere a mamma e papà.

Sguardi languidi, abiti succinti, pose sexy e colonne sonore degne della miglior Festivalbar Compilation, ad arricchire scatti rubati sugli scogli, a bordo piscina, nei campi di grano [che perdono così tutta la poesia di un amore profano tanto cara a Battisti], tra i rovi, sulla neve, nel boschetto dietro casa, sull’altalena del parco giochi…insomma ogni luogo è perfetto per rendersi ridicoli.
Mi spiace, ne ho visti diversi di questi video e nessuno, ma proprio nessuno, mi ha dato l’idea che fosse una cosa ben fatta o che potesse quantomeno avere un qualsiasi senso estetico.
Ci sono ragazzine abbondantemente sovrappeso in striminziti top Cavalli che cercano di destreggiarsi con gli occhiali da diva della madre avviluppate da improbabili parei, pesci fuor d’acqua che muovono disperatamente la coda per riuscire a tornare al loro ambiente naturale. Maschietti che forse ancora non si fanno la barba che ostentano orgogliosamente il petto glabro, nel migliore Costantino Vitagliano style, con catename vario che ciondola da tutte le parti, mentre sguardi (che dovrebbero essere) tenebrosi flirtano con l’obiettivo della fotocamera.

Una delle tantissime domande che mi sono posta è stata questa: che cosa spinge un genitore ad alimentare in modo così esacerbato la smania di apparire di un figlio ancora teen-ager? Perché il papino decide di spendere tra i 600 e i 2000 € per incrementare un (evidentemente) già abbastanza radicato autocompiacimento?
Penso al mio papà, e mi chiedo cosa mi avrebbe risposto alla richiesta di farmi girare un video autocelebrativo in cui mi strusciavo truccatissima e semi nuda alla quercia in Calavarina. Eh no, niente, non ce la faccio nemmeno ad immaginarmela la sua reazione…probabilmente mi avrebbe lanciato dietro Il Capitale di Marx…e ne avrebbe avuto ben donde!
Inevitabilmente ripenso a tutte quelle mamme che pur di vedere i propri pargoli in televisione si zerbinano senza pudore, ore e ore in file interminabili per vedere le figliole sgambettare per un provino completamente scosciate, o ancora – e questo per me rappresenta una vera e propria forma di sfruttamento – quelle orripilanti mamme cotonate che spinzettano le sopracciglia di figlie duenni per farle sfilare in competizioni agghiaccianti come Little Miss America. Ma forse sto divagando…qui parliamo di genitori che cercano nei propri figli il successo che a loro non è mai arrivato…tutt’altra roba.

Questa cosa del pre-diciottesimo, se vogliamo, è una delle massime espressioni di autocelebrazione di sé, amplificata senza alcun dubbio dall’entrata nelle nostre vite dei social network; sembra quasi che oggi sia diventato indispensabile condividere, raccontarsi, mostrarsi, esporsi anche più di quanto in realtà non sia necessario.
Davvero il nostro desiderio di apparire ci dispone a mettere in piazza tutti gli aspetti della nostra vita? Abbiamo davvero bisogno di ridicolizzare i nostri figli per una sorta di debutto nella società 2.0? Che fine hanno fatto i cadetti e l’abito bianco? Dove sono finite  le foto dell’album di famiglia che orgogliosamente mostravamo ai nostri malcapitati ospiti? Dove teniamo i nastri sui quali abbiamo filmato i primi passi dei nostri bambini?

C’è un photo album di Facebook per qualsiasi ricordo, un account YouTube per ogni esperienza importante degna di essere ripresa.
Un po’ è triste, si.
Ma mai quanto i video che vi propongo di seguito, sono alcuni pre-diciottesimi, i più imbarazzanti secondo me…auguri!

Annunci

6 pensieri su “La follia del pre-diciottesimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...