AIUTO! Mamma è una Geek

Sto scrivendo un post sul mio blog.
Ho un account Twitter che consulto giornalmente.
Ho un profilo personale su Facebook che non manco mai di aggiornare.
Sono amministratore di 7 fanpage di Facebook che seguo per lavoro.
Adoro pubblicare le mie foto su Instagram.
Non mi scordo mai di fare il check-in su Foursquare quando sono in un posto nuovo.
Ogni volta che scrivo un post lo condivido su Google+.
Mi piace tanto Pinterest e quando trovo immagini che mi colpiscono, nanche dirlo, le condivido pure lì.
Il mio profilo su LinkedIn è aggiornato con le mie esperienze lavorative e con i miei articoli del blog.
A volte, ma non spesso, mi ricordo di condividere su Miso quello che vedo in TV.
Ah, dimenticavo…sono pure su Flickr, ma non trovo la mia password da mesi.
Non mi allontano mai troppo dal mio iPhone e sono incuriosita da ogni nuova applicazione scaricabile.
Flipboard, per esempio, è subito diventato una delle mie letture giornaliere preferite.

Non sono mai stata particolarmente appassionata di tecnologia (anzi), ma oggi, leggendo questo articolo di Jeff Bullas , mi sono resa conto che il mondo dei social media – soprattutto sui disposotivi mobile – ha fatto di me una vera e propria Geek.


Grazie al 2.0 infatti la tecnologia e il web sono diventati più intuitivi, più abbordabili e alla portata di (quasi) tutti.
Certo molto l’ho imparato sul campo, lavorandoci, ma all’inizio, agli esordi di Facebook e degli altri social network, sono andata a tentoni, ho creato i miei profili senza ben sapere come li avrei poi utilizzati.
Col tempo ho capito che avrei usato LinkedIn per la mia rete professionale, che avrei sparato cazzate o condiviso attimi di vita su Facebook (prima dell’arrivo delle fanpage), che avrei sfruttato Twitter per seguire persone altrimenti irragiungibili.

Tanto per farvi qualche esempio, uno dei miei primi following in assoluto è stato @Geekissimo, il Blog tecnologico più letto in Italia….chi l’avrebbe mai detto?
E uno dei siti di e-commerce che più mi piace è Think Geek, fateci un giro, ci sono un sacco di cose tanto interessanti quanto inutili…che comprerei subito!

Il punto è che l’esplosione del 2.0 mi ha letteralmente catapultata in un modo che prima ignoravo, o quantomeno sentivo lontano anni luce da me.
Le nuove tecnologie mi hanno resa capace di creare questo blog senza avere approfondite conoscenze di CSS, codici HTML, Javascript e quant’altro.
La diffusione delle piattaforme open source come i social network hanno fatto sì che anche una “non addetta ai lavori” come me (sempre in termini di web design si intende), potesse sfruttare al meglio gli strumenti 2.0 tanto da farlo diventare il mio lavoro.
Non è un caso che questa analisi arrivi subito dopo la nomina del nuovo CEO di Yahoo Marissa Mayer, mamma, moglie e Geek orgogliosa di esserlo.
Lungi da me paragonarmi ad una laureata a Stanford con specializzazione nel settore dell’intelligenza artificiale (non sia mai!)…ma la sensazione di potermi riconoscere in questa nuova corrente di techno social media mamme mi ha regalato una ritrovata fiducia in me stessa, concedendomi uno spazio tutto mio da poter condividere con il mondo, proprio come ho appena fatto.

🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...